NAND Flash: più capacità, meno vita utile e più lenta

Quando si parla di SSD dobbiamo tenere conto del tipo di memoria Cosa usano. Ed è che in base a ciò, il suo prezzo sarà maggiore o minore, così come le sue prestazioni, densità e vita utile della stessa misurate in terabyte scritti (TBW). Quindi, abbiamo SSD sul mercato con memoria QLC che raggiunge 4 bit per cella. Ora arriva il PLC SSD che raggiunge 5 bit per cella, ottenendo il 25% in più di capacità di archiviazione.

Solidigma il nuovo brand nato dopo il saldi della divisione di memoria NAND di Intel un SK Hynix, ha mostrato un rivoluzionario prototipo di SSD. Questo è stato presentato al vertice della memoria flash 2022dove il successore di Intel ha quindi mostrato il primo SSD con la memoria Flash NAND a 5 bit per cella (PLC). Questo promette di essere il prossimo salto generazionale e quindi superare l’attuale memoria QLC NAND Flash, che offre 4 bit per cella. Inoltre, ogni nuova generazione di memoria tende a farlo tagliare i prezzi di SSD, quindi sono tutte buone notizie.

Gli SSD PLC a 5 bit aumenteranno la capacità di archiviazione

Con l’avvento dei PLC SSD, il densità aumenterà e questo indica che avremo più spazio di archiviazione nel stesso spazio occupato. Pertanto, possiamo optare per unità a stato solido di capacità superiore, qualcosa che è sempre apprezzato. Infatti il Centri dati sono il settore che più necessita di questi SSD, visto che li utilizzano dischi fissi Nella sua grande maggioranza. Inoltre, Solidigm garantisce che questi centri ospitino il 85% di tutti i tuoi dati su dischi rigidi molto più lenti, più grandi e ancora più affamati di energia.

Capacità Densità di memoria PLC 5 bit

Tuttavia, la ragione principale di ciò è che il prezzo per terabyte di HDD è ancora molto inferiore a quello degli SSD. Altri settori che ne trarrebbero vantaggio sono il AI apprendimento automatico (apprendimento automatico) e infrastrutture 5G che richiede uno storage veloce e denso. Quindi, rispetto alla memoria QLC a 4 bit, gli SSD PLC a 5 bit aumenteranno il Capacità di memoria in un 25%.

Gli SSD PLC saranno probabilmente meno durevoli di QLC

Memoria Intel 660P QLC

Qui abbiamo un problema importante, ed è che, sebbene la capacità di archiviazione e la densità di questo tipo di SSD saranno maggiori, la sua velocità e durata potrebbe essere influenzato. Parliamo così per il fatto che passare da QLC a PLC implica aumentare la complessità del livelli di stress. Ed è che questi sono raddoppiati, passando da 16 nel caso di QLC a 32 livelli di tensione per PLC. Ciò significa che con l’aumento del bit rate per cella NAND, la lettura della tensione ai loro capi dovrebbe essere più accurata.

Un aumento dei livelli di stress renderà più probabile che vengano registrati. errori di tensione e la perdita di informazioni a causa di questi. Ciò significa che c’è una maggiore possibilità che degradare le prestazioni di questi SSD PLC a 5 bit, rispetto agli attuali 4 bit. Una soluzione sarebbe che i produttori implementassero a controllore compreso il rilevamento degli errori migliorato e più accurato.

Il PLC NAND utilizzerà Floating Gate (FG) e arriverà nei prossimi anni

Floating Gate 3D NAND CHARGE TRAP 3D NAND

Intel era quello che scommetteva sulla memoria NAND basato su GF mentre il resto dei produttori, come Micron usato Charge Trap Flash (CTF). Tuttavia, questo non ha avuto il supporto delle altre società, fino ad ora, dove Solidigm ritiene che l’utilizzo Cancello galleggiante 3D NAND è un vantaggio per l’SSD PLC a 5 bit. Ed è quello, per usare questi transistor a gate flottante si ottiene un ampio ridimensionamento di bit per cella. Inoltre, seguire questo percorso consentirà produzione SSD PLC usando il stessa squadra con cui fanno la NAND QLC.

Apparentemente questo approccio è seguito anche da altri produttori, come Kioxiache vuole lasciarsi alle spalle BiCS FLASH basato sulla tecnologia CT e passare all’uso di FG. Infine, torniamo a Solidigm, che annuncia che la sua priorità per i PLC SSD saranno i data center. Anche così, non annuncia pubblicamente a Data in cui queste unità raggiungeranno il mercato. Pertanto, possiamo utilizzare come riferimento la previsione che ha detto Digitale occidentale menzionando che questi SSD arriveranno prima del 2026. Ora, con Solidigm che mostra di aver realizzato il primo PLC SSD, è probabile che il lancio avvenga prima del previsto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.