Netflix cancella Resident Evil dopo la sua prima stagione: è stato un fallimento

Non ci è voluto molto Netflix nel lasciare il serie Resident Evil beh, questo era giusto annullato solo poche settimane dopo la sua prima. Quindi, tutti voi che ne siete interessati, dovreste tenere a mente che Resident Evil avrà solo una prima stagione e la storia non continuerà.

Resident Evil è stato un franchise fantastico successo nel mondo di video gioco. Dal suo primo Resident Evil 1 ha attirato l’attenzione dei giocatori di tutto il mondo per aver offerto a gioco horror di sopravvivenza con zombie molto competenti. Dopo questo, molti altri titoli sono arrivati ​​​​alla saga, in cui evidenziamo ogni sequel migliorando il primo, perché Resident Evil 2 Y Resident Evil 3 fornito un’esperienza di gioco più varia. Da qui possiamo passare al popolare Resident Evil 4 o il ritorno della saga ma in la prima persona con il Resident Evil 7 e 8. Con tutto questo abbiamo un gran numero di titoli, con una storia intrecciata e abbastanza complessa.

La serie Resident Evil di Netflix è stata un disastro

A differenza dei giochi, che hanno raccolto un’enorme base di fan e recensioni entusiastiche, la serie è tutt’altro che. Ed è quello, però inizialmente è stato un successo, molto presto affondò. Ed è che, nelle sue Prime due settimane, ha accumulato 73 milioni di ore visualizzate posizionando Resident Evil nella la seconda produzione Netflix più vista durante la sua prima. Un grande traguardo che presto svanì, perché a malapena ci sono volute tre settimane per scomparire dalla Top 10 delle serie più viste su Netflix.

Ti starai chiedendo cosa sia successo in modo che il suo successo sia svanito così rapidamente e ci sono diverse ragioni, ma iniziamo con la storia. La trama che circonda la serie Resident Evil potrebbe essere vista come qualcosa di simile Non ha niente a che fare con i giochi.. Con questa decisione, è già riuscito a mettere contro tutti i fan del franchise. Ed è che, durante la premiere di Resident Evil su Netflix, ha raccolto a 22% in Pomodori marci dal utenti mentre il critico professionale Gli ho assegnato un 53%.

La storia non ha nulla a che fare con i giochi del franchise

La serie Netflix di Resident Evil è stata cancellata

Ed è che non ci sono quasi riferimenti alla saga di videogiochi Resident Evil, perché non abbiamo Leon, claire, Chris o Jill Valentine, personaggi importanti del franchise. Infatti, se non andiamo a giochi più moderni come l’ultimo capitolo di Resident Evil Village, il protagonista Ethan Inverno nessuno dei due fa il salto alla serie. Quindi dobbiamo accontentarci Albert Wesker e la sua famiglia, perché questi saranno gli unici. Si tratta quindi di un libero adattamento del popolare Serie di giochi Capcom forse prendendosi troppe libertà.

Questo mostra il futuro, in particolare il anno 2036dove la popolazione mondiale si è ridotta a pochi milioni e vive protetta da società farmaceutica ombrello. Ed è che la stragrande maggioranza di questi è stata convertita in zombi dal virus T. Finora abbiamo 3 cose in comune con i giochi, Umbrella, Virus T (e i suoi zombi) e Albert Wesker. Ma qui ci fermiamo, perché la serie è incentrata sul La famiglia Wesker e le loro figlie adolescenti, niente a che vedere con i giochi. Per dire così, che l’unico virus che colpisce l’umanità all’inizio della serie nell’anno 2022 è il COVID-19. A tutto questo, il ombrello di questo tempo sta lavorando su un nuovo farmaco chiamato Felicità alcune pillole che calmano il ansia il depressione e il fatica.

I film di Resident Evil erano più legati alla saga

La nemesi del film Resident Evil

Ed è qui che la straordinaria svolta degli eventi nel serie di cattivo ospite da Netflix fa la sua comparsa. Ed è quello, l’overdose di antidepressivi trasforma gli esseri umani in zombi, nessun morso o animali che trasmettono il virus. Con questa premessa, ci si fa un’idea del perché i fan della saga abbiano tanto criticato Resident Evil di Netflix, insieme a un calo delle visite che ne ha portato alla cancellazione. Ed è che non possiamo difendere altre opere del franchise, come il famigerato film sul male residente.

Ma almeno questi avevano più a che fare con i giochi e li mostravano personaggi principali come Claire e Chris Redfield o Jill Valentine. Anche i suoi nemici memorabili, come i famosi nemesi di Resident Evil 3 è apparso sul grande schermo. Inoltre, sulla base di vari post di recensioni degli utenti, i film si sono rivelati più divertenti nelle loro sequenze d’azione rispetto ai film. 8 ore che è durato Prima stagione di cattivo ospite in Netflix.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.