Nonostante non abbia la popolarità di altri servizi simili, Microsoft ha reso OneDrive, il suo servizio di cloud storage, un’opzione molto interessante. E, come accade con Google Drive e G-Suite, l’integrazione tra OneDrive e Office Online rende la piattaforma online di Microsoft nella sua versione entry una soluzione completa, sia per utenti privati ​​che per professionisti indipendenti e PMI .

Fino a luglio dello scorso anno, sì, c’era una limitazione alla dimensione massima dei file che potevano essere caricati su OneDrive, e che in nessun caso potevano superare i 15 gigabyte. Tuttavia, e insieme ad altri cambiamenti di cui abbiamo già parlato all’epoca, in quel momento ci fu un primo aumento in questo senso, perché in quel momento un salto importante è stato fatto a 100 concerti, una dimensione con la quale questa limitazione non era più un problema per la stragrande maggioranza.

Tuttavia, e va inteso che su richiesta degli utenti del servizio, Microsoft ha deciso di aumentare la dimensione massima dei file caricabili su OneDrive, impostando il nuovo limite massimo a non meno di 250 gigabyte. Un aumento che, sì, potrà solo sfruttare quegli utenti che hanno contratto capacità superiori, come i terabyte inclusi in Microsoft 365 Personal e Microsoft 365 Family.

OneDrive consentirà file fino a 250 gigabyte

Con questo aumento, cosa oltre a OneDrive si applica anche a Microsoft Teams e SharePointResta inteso che anche gli utilizzi professionali con file di grandi dimensioni, come grandi set di dati o video in risoluzioni 4K e 8K, sono pienamente coperti, e quindi non ci si possono aspettare ulteriori novità in merito per un bel po ‘di tempo. Tuttavia, siamo ancora molto lontani dal raggiungere il limite fissato da NTFS nella sua attuale implementazione, ovvero circa 17,59 terabyte.

Sì, è sorprendente, guardando indietro, pensare che non molto tempo fa ha debuttato Gmail, un servizio di posta elettronica via web a cui si poteva accedere solo su invito, e la cui caratteristica principale era quella di offrire non meno di un gigabyte di capacità di archiviazione. Molti, a quel tempo, pensavano che non avremmo riempito quella casella di posta nelle nostre vite … il tempo ci ha mostrato che ci sbagliavamo. Adesso servizi come OneDrive partono da un account gratuito di 5 gigabyte, mentre altri come Amazon Prime, e fino a giugno anche Google Foto, offrono capacità illimitate per il backup delle foto.

Questo aumento della dimensione massima dei file caricati su OneDrive inizierà ad essere applicato alla fine di questo stesso mese di gennaio.

Ulteriori informazioni: blog di OneDrive