Questo è il Raspberry Pico Pocket Gamer, una mini console da 20 euro!

Se parliamo di Raspberry pi, abbiamo in mente la sua utilità per molti progetti, ma trattandosi di una scheda, solitamente la colleghiamo a un monitor esterno. Lo stesso vale per il Pico Raspberry Pi, che è ancora più piccolo e anche più economico. In effetti, il suo prezzo base parte da poco 4 euro e se aggiungendo un piccolo schermo LCD TFT e quelli interruttori meccanici possiamo impostarne uno Raspberry Pico Pocket Gamer.

Per molti di noi, le console portatili non portano molta nostalgia. Ed è quello, quelli di noi che hanno iniziato le nostre passeggiate con a game Boy Essere il Colore, Avanzare o SP, ricorderemo la bella sensazione di poter giocare fuori casa con la nostra console tascabile. In quegli anni avevamo schermi molto piccoli, giochi con una grafica molto semplice e batterie di capacità inferiore rispetto ad oggi. Ora è possibile rivivere quei vecchi tempi, sotto forma di una console dall’estetica retrò e un prezzo imbattibile, utilizzando un Raspberry Pico.

Questa è la Raspberry Pico Pocket Gamer, una console con interruttori meccanici

Qui possiamo vedere quella che molti potrebbero considerare una mod interessante per il Raspberry Pi Pico, creata dallo sviluppatore Grgo Mariani. Ed è che, questo è usato come il nucleo del Giocatore tascabile, poiché è l’unico componente hardware incaricato di spostare quei futuri giochi retrò. Infatti il ​​suo chip RP2040Che consiste di 2 core ARM Cortex-M0+ un 133 MHz, sarà responsabile di questo compito. Insieme a lui, abbiamo 264 KB di SRAM, 2 MB memoria Flash QSPI Y 2,4 GHz 802.11n Wireless-LAN. Può sembrare troppo poco potente, ma supera i Game Boys di cui sopra. È quindi in grado di eseguire giochi molto semplici come Serpente o il Tetris, qualcosa che potevano fare anche i telefoni cellulari di quasi due decenni fa. Ma ignorando questo, il progetto stesso comporta a costo molto basso perché il Raspberry Pi Pocket Gamer richiede:

  • Un Raspberry Pi Pico
  • UN Controller ILI9341 con modulo touch XPT2046 (l’autore utilizza la versione di 3,2″)
  • 5 interruttori preferibilmente meccanica
  • Come componenti opzionali a pulsante di 6 mm e un PCB extra

Dicendoti che il controller con un modulo touch che dà vita al Schermo LCD TFT da 3,2 pollici costo 7 euro, mentre gli interruttori meccanici aggiungono solo qualche euro in più. Quindi abbiamo un Raspberry Pico Pocket Gamer per alcuni 20 euro o meno. Quello, tenendo conto che lo schermo è touch, perché puoi acquistare una versione senza questa funzione e risparmiare qualche euro.

Include 12 set, ma necessita di alimentazione tramite cavo USB

Questo è quando vediamo che come prototipo di “console portatile”, non gode dell’ultima, perché non utilizza batterie. Mariani, infatti, assicura che al momento può essere alimentato solo tramite Cavo USB. Quindi almeno dovrebbe essere possibile utilizzare a accumulatore di energia per usarlo fuori casa.E questo progetto è nato per far divertire il tuo bambino a giocare con il suo Raspberry Pico. Pertanto, include un totale di 12 giochi e appCome la tre di fila un’applicazione di dipingere un calcolatrice e anche versioni di questi per due giocatori.

Per far funzionare tutto, Mariani ha incluso un PCB personalizzato che ha realizzato utilizzando codice open source. In effetti, sia il codice che i giochi sono stati scritti da zero C++ per rendere il progetto una realtà. Detto questo, Mariani offre il codice per il progetto Raspberry Pico Pocket Gamer sul suo GitHub dove puoi scaricarlo e modificarlo a tuo piacimento. Inoltre, mostra le istruzioni nel caso tu sia interessato a farlo con il tuo Raspberry Pi Pico o a creare un progetto tutto tuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.