Samsung non può vendere alcuno smartphone in Russia a causa della violazione di brevetto

Samsung ha problemi in Russia, ed è che il tribunale arbitrale di Mosca ha vietato a Samsung Electronics e alla sua controllata russa importa, vendi, vendi e conserva qualsiasi smartphone in grado di utilizzare il gateway di pagamento contactless Samsung Pay, e questo implica niente di meno che 61 smartphone che dovrebbero essere ricordati, tra cui il Galaxy Z Fold3 e il Galaxy Z Flip3 lanciati di recente con design pieghevole. Fondamentalmente l’azienda non poteva vendere un singolo smartphone nel paese.

Come si legge nei documenti, Samsung Pay viola un brevetto sulla società di pagamenti mobili con sede in Svizzera Sqwin Sa. Samsung ha presentato ricorso contro le decisioni e non è ancora legalmente obbligata a interrompere le vendite dei suoi telefoni, ma a meno che non venga raggiunto un accordo, l’azienda sudcoreana fa fatica a fermare la decisione.

L’elenco dei cellulari è ampio, poiché risale a tutti i dispositivi rilasciati dall’azienda dal Samsung Galaxy J5 del 2017, fino al già citato Galaxy Z, e se questo non verrà risolto presto, interesserà anche il futuro Galaxy S22.

Molto probabilmente, se possibile, Samsung proverà a chiudere un accordo monetario, e questo è Samsung Pay è il terzo sistema di pagamento contactless più utilizzato in Russia, insieme a 17% delle transazioni, solo dietro ad Apple Pay (30%) e Google Pay (32%). Secondo gli esperti legali, anche questi ultimi due servizi potrebbero essere vittime del brevetto Sqwin Sa.

attraverso: estuario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.