Ubisoft afferma che i giocatori non comprendono i vantaggi degli NFT

Dopo il fallimento della sua piattaforma Quartz NFTs, lungi dall’accettare il suo errore, Ubisoft afferma che sono i giocatori a sbagliare in questa situazione, poiché non capiscono i vantaggi che gli NFT portano loro. davvero insolito.

Questo è quanto ha detto a riguardo il Vice President dello Strategic Innovations Laboratory di Ubisoft nel corso di a intervista con i cercatori:

Penso che i giocatori non capiscano cosa può portare loro un mercato digitale secondario. Per ora, a causa della situazione attuale e del contesto degli NFT, i giocatori credono davvero che siano in primo luogo uno strumento per distruggere il pianeta e, in secondo luogo, uno strumento di speculazione. Ma quello che vediamo per primo è il gioco finale. L’obiettivo finale consiste nel dare ai giocatori l’opportunità di rivendere i propri oggetti una volta che non li vogliono più o hanno finito di giocare. Quindi, è davvero per loro. È davvero vantaggioso. Ma ancora non lo capiscono.

In altre parole, Ubisoft è la buona compagnia che offre ai giocatori un mercato per fare soldi facili e i giocatori non lo capiscono. Come se non bastasse, ha poi aggiunto sulla situazione di STALKER 2, che ha dovuto rimuovere la sua implementazione delle NFT che “è triste vedere che c’è ancora resistenza a causa di incomprensioni”. Davvero nessun commento.

In questo modo, sembra che Ubisoft, lungi dall’ascoltare coloro che lo nutrono e si tirano indietro, continuerà a insistere sugli NFT, la cui implementazione nei giochi difendono a morte. Sarà interessante vedere quali altri giochi implementano gli NFT, poiché la loro implementazione in Tom Clancy’s Ghost Recon Breakpoint non è stata chiaramente ben accolta. Speriamo non continuino a rovinare i giochi, come accaduto con Watch Dogs: Legion, abbandonato dopo appena un anno e tre mesi, o Hyper Scale, la cui chiusura è stata annunciata oggi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.