6.78″ 120 Hz, Snapdragon 778G+ e doppia fotocamera da 108+50 megapixel

La seconda vita di Honor, arriva con lui Honor 60 Pro, e diciamo seconda vita, perché è il suo primo lancio in solitaria da quando Huawei è stata costretta a vendere il suo marchio per evitare la stessa sorte e soccombere al veto imposto dagli Stati Uniti.

Il Honor 60 Pro è costruito attorno a un pannello AMOLED a partire dal 6,78 pollici con i quattro lati curvi con una risoluzione Full HD+ a 120 Hz coprendo il 100% dello spazio colore DCI-P3 e portato alla vita per mezzo di un umile, ma più che sufficiente SoC Snapdragon 778G + (il 778G overcloccato) a 6 nm con il core Prime overcloccato a 2,50 GHz (rispetto a 2,40 GHz) con la grafica Adreno 642L che fornisce prestazioni extra del 20%. Questo è accompagnato da 8 GB / 12 GB di memoria RAM con 128 GB / 256 GB di memoria interna.

Il resto delle specifiche passa attraverso una tripla fotocamera posteriore sotto forma di sensore principale, ultra grandangolare e sensore di profondità di de 100 + 50 + 2 megapixel, un sensore molto generoso 50 MP per fotocamera selfiebatteria 4800 mAh capacità con ricarica rapida a 100W (da 0 a 100% in 25 minuti), e il sistema operativo Magic UI 5.0 basato su Android 12. Sarà in vendita in Cina al prezzo locale di 512 euro (8GB / 256GB)

D’altra parte abbiamo il Onore 60, con uno schermo piatto di 6,67 pollici, il sensore ultragrandangolare va da 50 a 8 megapixel, la selfie camera da 50 a 32 megapixel, la batteria da 4800 mAh è dotata della tecnologia di ricarica rapida di 66W (da 0 a 50% in 15 minuti), e il suo prezzo di partenza al cambio è 375 euro (8GB/128GB).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.