“Abbiamo costruito Grace per essere 2 volte più efficiente di una CPU”

Il trambusto che è stato fatto negli ultimi giorni con Grace dopo aver conosciuto i primi dati sulle prestazioni e l’efficienza ha fatto venire alla ribalta Jensen Huang per concedere diverse interviste per parlare della tua nuova creazione. In essi quello che si legge è davvero sintetico, ma senza dubbio è una dichiarazione d’intenti che sta per far saltare in aria il Scenario AI e DL per Intel e AMD, che sono piuttosto indietro e non dovrebbero colmare il divario con il loro rivale. La chiave in questo momento è l’efficienza, NVIDIA lo sapeva ed è per questo che l’accento è stato posto sull’enorme distanza, poiché Grace è fino a due volte più efficiente della migliore CPU sul mercato.

Allo stesso modo, anche NVIDIA non è immune da problemi, dal momento che ha subito ritardi e Grace è un’altra. Dovrebbe essere già sul mercato e lo sarà un semestre dopo. Jensen ha risposto a queste e ad altre domande: cosa ne pensi di tutto ciò che viene detto su Grace?

NVIDIA Grace, ritardi, efficienza e design

Anche NVIDIA si trova a dover dare spiegazioni sui ritardi, e non è da meno dopo quello che è stato montato con Grace. Le patatine, be Grace Superchip o Grace HopperSono in ritardo di circa 6 mesi e questo è un problema per le aziende nel bel mezzo dell’aumento del costo dell’energia in tutto il mondo:

“Bene, in primo luogo, posso dirvi che sia Grace che Grace Hopper sono in produzione, e il silicio sta “volando” attraverso la fabbrica ora. I sistemi sono in costruzione, e abbiamo fatto molti annunci con gli OEM mondiali e computer produttori. li stanno costruendo. Iniziamo con i Superchip invece dei chiplet perché le cose che vogliamo costruire sono così grandi, ed entrambe sono in produzione oggi.

Quindi i clienti li stanno testando in questo momento, il software viene portato su di esso e stiamo facendo molti test. Durante il keynote, ho mostrato alcuni numeri e non volevo sovraccaricare il keynote con più numeri, ma ce ne saranno molti disponibili per far divertire le persone. Ma la performance è stata davvero fantastica”.

Se ricordiamo quanto detto lo scorso anno in vari rumors, Grace potrebbe arrivare come chiplet, ma NVIDIA aveva altri piani. Il progetto è iniziato due anni fa, un tempo molto breve per un salto così spettacolare e prova della quantità di denaro e tempo investiti per arrivare a ieri. Abbiamo già visto i numeri specifici, ma Jensen ha voluto commentare molte altre sezioni allegate.

Una performance che batte Intel e AMD allo stesso tempo

nvidia-grace-server

Riassumeremo per non dilungarci troppo in questo articolo, anche se qui hai tutto riassunto. La grazia è 1,2 volte più veloce rispetto al chip x86 più veloce (Genova) in memoria intensiva in HiBench Apache SparkÈ 1,3 volte più veloce nelle prove di Googleessendo tutti a 70% più efficiente e raggiungere da Prestazioni CC da 1,9 a 2,3 volte superiori.

NVIDIA non si rivolge al mercato dei server Intel e AMD, il mercato comune a cui siamo abituati. Lo fa per l’intelligenza artificiale e il cloud, dove l’energia è il fattore fondamentale, secondo Jensen:

“Quasi tutti i data center sono ora limitati dal punto di vista energetico e abbiamo progettato Grace in modo che funzioni in modo straordinario in un ambiente con precisione potere limitato. E in tal caso, deve avere prestazioni davvero elevate e un consumo energetico molto basso, oltre ad essere incredibilmente efficiente. Pertanto, i sistemi Grace sono circa due volte più efficienti in termini di potenza/prestazioni rispetto alle migliori CPU di ultima generazione.

Ed è progettato per diversi punti di progettazione del sistema, quindi è molto comprensibile. Ad esempio, ciò che ho appena descritto non è rilevante per la maggior parte delle società (di server). È molto importante per i provider di servizi cloud ed è molto importante per i data center che dispongono di potenza illimitata”.

Come abbiamo detto ieri, questo è ancora più impressionante se si considera che NVIDIA Grace non solo è incredibilmente efficiente, ma è raffreddata ad aria con un modulo molto compatto. Niente a che vedere con le soluzioni per l’acqua che altre aziende stanno implementando per Intel e AMD, che hanno un costo notevole. Intel ha sicuramente visto che è E-Core erano la soluzione, il problema è che faranno tardi al combattimento. NVIDIA ha segnato molta distanza nella corsa all’IA e al cloud, vedremo se AMD saprà rispondere con il suo nuovo Instinct.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *