AMD brevetta l’overclocking automatico della RAM nelle CPU Ryzen

Proprio questa settimana, AMD ha depositato un brevetto negli Stati Uniti rivelando l’intenzione dell’azienda di implementare una tecnologia di overclocking automatico per la memoria RAM su computer AMD Ryzen. Questo brevetto non lascia nulla all’immaginazione, e il suo stesso nome dice tutto: “OVERCLOCK AUTOMATICO DELLA MEMORIA” (overclocking automatico della memoria), riassumendo il brevetto come segue:

“Overclocking automatico della memoria, tra cui: aumento dell’impostazione della frequenza della memoria per un modulo di memoria fino a quando non supera un test di stabilità della memoria; determinazione di un’impostazione della frequenza della memoria overcloccata che includa un’impostazione della frequenza della memoria superiore al superamento del test di stabilità della memoria; e generazione di un profilo che includa l’impostazione della frequenza della memoria overcloccata.

In questo modo, l’overclock automatico ha la missione di aumentare le frequenze dei moduli di memoria fino a quando un test interno dell’azienda non riflette un problema di stabilità. Questo ripristinerà l’overclock alle frequenze più alte che è stato in grado di raggiungere superando il test di stabilità. Successivamente crea uno specifico profilo di overclocking con la frequenza raggiunta. Oltre alla regolazione delle frequenze, si segnala che sarà possibile determinare i tempi di memoriamentre gli utenti potranno sempre ripristinare il movimento ai profili di fabbrica impostati dagli stessi produttori di memoria o qualsiasi operazione di overclock manuale decidano di fare.

È probabile che questa tecnologia possa essere annunciata o almeno discussa la prossima settimana insieme all’annuncio nella società dei processori AMD Ryzen 7000.

“Aumentare l’impostazione della frequenza di memoria per il modulo di memoria fino a quando non supera il test di stabilità della memoria a volte include la determinazione di una o più impostazioni di temporizzazione della memoria e i passaggi includono inoltre: determinazione di una o più impostazioni di temporizzazione della memoria overcloccata, comprese una o più impostazioni di temporizzazione della memoria corrispondente all’impostazione della frequenza della memoria overcloccata; e in cui la profilazione include la profilazione che include una o più impostazioni di temporizzazione della memoria overcloccata”, si legge nel brevetto fornito da AMD.

“In alcune occasioni, una o più regolazioni della temporizzazione della memoria includono una o più tra: una latenza di Column Access Strobe (CAS), una Row Address Strobe (RAS) a Column Access Strobe (CAS) (Write), una Row Address Strobe (RAS ) a Column Access Strobe (CAS) (Read), a Row Preload Time e/o Row Active Time A volte, i passaggi includono anche: determinazione di una o più impostazioni di temporizzazione secondaria in base all’impostazione della frequenza della memoria overcloccata e/o una o più impostazioni di temporizzazione della memoria overcloccate e in cui la profilazione include la profilazione che include una o più impostazioni di temporizzazione secondaria.

In alcuni casi, l’una o più impostazioni di limitazione si basano su una o più regole applicate all’impostazione della frequenza della memoria overcloccata e/o una o più impostazioni di temporizzazione della memoria. A volte i passaggi includono anche l’archiviazione del profilo in una posizione di archiviazione. In alcuni casi, i passaggi includono anche: caricamento del profilo dalla posizione di archiviazione; e applicare il profilo al modulo di memoria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.