Uno dei giochi più clamorosi oggi è Cyberpunk 2077, che è stato ritardato più volte. Presumibilmente il lancio del gioco avverrà finalmente il 10 dicembre. Il gioco, come è noto, implementa la tecnologia ray tracing in tempo reale. Come riportato, Cyberpunk 2077 utilizzerà la tecnologia DirectX RayTracing.

Questa non è davvero una sorpresa, poiché i giochi che sono stati rilasciati fino ad oggi lo usano. L’API è la base per la tecnologia ray tracing, sebbene le librerie vengano aggiunte per migliorare le prestazioni sulla grafica NVIDIA. Inoltre, i giochi con DLSS richiedono che determinati plugin funzionino bene con RayTracing.

Cyberpunk 2077 utilizzerà l’API DirectX RayTracing

Gli annunci fino ad oggi erano stati fatti con schede grafiche NVIDIA, il che ha portato a un errore. Molti pensavano che il gioco avrebbe funzionato solo con grafica GeForce con supporto per il ray tracing. CD Projekt Red ha indicato di utilizzare l’API DXR DirectX, di proprietà di Microsoft. Ciò fa sì che qualsiasi scheda grafica che supporti questa API muova il gioco, il che non dovrebbe essere una sorpresa.

Cyberpunk 2077 utilizza l’API DirectX Ray Tracing standard del settore. Funzionerà su qualsiasi GPU compatibile con DXR. Nulla relativo al Ray Tracing in Cyberpunk 2077 è di proprietà di NVIDIA. Indicano da CD Projekt Red.

Ciò consente al gioco di funzionare su schede grafiche AMD RX 6000 senza grossi problemi. Inoltre, da questo studio gli unici giochi noti per continuare a supportare la grafica NVIDIA sono Qake II RTX, JX3 e Wolfesntein: Younglood. Si noti che AMD non ha ancora spiegato come funzionerà e l’impatto sulle prestazioni. Ciò che sembra evidente è che RayTracing è qui per restare, poiché era chiaroveggente con Cyberpunk 2077

Fonte: DSOG