Fino Kottmann un consulente per la svizzera, pubblicata oggi su Twitter un link a un servizio di scambio di file, che contiene ciò che una fonte anonima, dice, i gioielli della corona di Intel: una cartella con 20 GB di dati, proprietà intellettuale, riservate Intel.

Bene, questo oggi può accadere a qualsiasi azienda, ma avviene in un momento molto difficile, i dipendenti con disgusto, e le azioni che rientrano in tilt, e di più.

Il leaker ha indicato che Intel potrebbe in ritardo rispetto alla concorrenza in termini di codice e di design.

Il fatto è che Intel ha risposto a tutti con una dichiarazione ufficiale:

“Stiamo studiando la situazione. Le informazioni che sembra provenire dal Centro del Design e delle Risorse di Intel, dove ospitiamo informazioni per l’uso da parte di clienti, partner. Noi crediamo che una persona con accesso disclaimer e condiviso di dati”.

Il Centro di risorse e di design da Intel è un sito dedicato a fornire ai membri della documentazione di società di NDA (informazioni, che può venire solo alla luce dopo un lancio e non prima), ai fini dell’inserimento dei prodotti.

Inoltre stanno spuntando i rapporti di che alcuni file sono accordi di licenza anche con NDA “Centerm Informazioni Co. Ltd., un cinese società costituita ed esistente secondo le leggi della Repubblica popolare di Cina”, il che significa che questa società potrebbe anche essere stato violato.

La cosa più interessante di tutto questo è che Intel ha negato che la sua sicurezza è stato violato, da quello che sarebbe stato un dipendente della società o del partner, che ha fatto trapelare le informazioni, forse un cliente o un dipendente arrabbiato dopo aver annunciato la sua ristrutturazione?.

Fonte: tomshardware