Quando è proprio Intel Ha pubblicato un’ondata di diapositive che si confrontavano sui problemi di prestazioni con processore ARM Apple M1Ciò indica solo che l’azienda con la mela morsicata sta facendo le cose molto bene in quella sezione, e ancor di più quando Intel si fa sul serio e ci parla dei test di “mondo reale“e non solo i benchmark.

Questi benchmark confrontano le prestazioni di un Intel Core i7-1185G7 (4 core + 8 thread a 3,00 / 4,80 GHz con iGPU Intel iris Xe 96 EU e TDP di 28W) con il Apple M1 (4x Firestorm @ 3,20 GHz + 4x Icestorm @ 2,00 GHz con GPU a 8 core e un TDP di 18W) del MacBook Pro, hanno ovviamente preso il loro processore Tiger Lake-U top di gamma con la grafica più potente, dove l’azienda indica che il suo processore è in media più del 30% più veloce in termini di produttività (con TDP superiore del 55,5% –che non consumi a pieno regime, che sarebbe ancora più alto-) e fino a 3 volte più veloce nel benchmark Photo Enhancement integrato in WebXPRT 3.

Intel Core i7-1185G7 vs Apple M1 - Benchmark

In altri benchmark, come Topaz Labs, incentrato sull’intelligenza artificiale, Intel indica che il suo processore fino a 6 volte più veloce di Apple M1, fino al 70% più veloce nelle applicazioni di creazione di contenuti, mettendo esempi concreti come un miglioramento di circa il 50% in Adobe Photoshop o Lightroom Classic, anche se ovviamente nel caso di Adobe Photoshop non viene utilizzata un’applicazione nativa, ma emulata.

Intel Core i7-1185G7 vs Apple M1 - Creazione di contenuti

Come sappiamo tutti, Chi acquisterà un MacBook Pro con un Apple M1 sarà un giocatore, quindi l’azienda ha testato un totale di 11 giochi, di cui 5 erano eseguibili su detto laptop. Al di fuori delle battute, cercando il lato positivo, Intel vuole dimostrare che se vuoi giocare a qualcosa, puoi eseguire qualsiasi gioco, anche se bene, con piattaforme già compatibili come GeForce NOWBene, questo è davvero inutile.

Intel Core i7-1185G7 vs Apple M1 - Gioco

In sintesi, Intel afferma che il suo processore è migliore in tutto, ma stiamo confrontando il miglior processore a basso consumo di Intel con la microarchitettura Willow Cove e utilizzando il suo nuovo processo di produzione SuperFin a 10 nm, con l’Apple M1, il primo processore Apple Silicon e il modello più semplice di tutti, quindi Intel avrà già seri problemi nel corso dell’anno per convincere gli acquirenti che offrono un valore aggiunto in Windows ora che i computer Apple utilizzano i propri processori.

A questo dobbiamo aggiungere che tutto il software per Apple ha dovuto adattarsi alle marce forzate, quindi il supporto migliorerà nel tempo e, con esso, le prestazioni, un margine di miglioramento che Intel non sperimenterà.