LG è da alcuni anni dove non ha solo trovato la chiave per riposizionarlo come punto di riferimento nella telefonia mobile, peggio di questo LG Velvet Sembra che, almeno per quanto riguarda il design, sia arrivato un prodotto diverso, che dovrà aspettare per vedere se avrà successo o meno.

È un terminale che si colloca tra la fascia premium di fascia media e quella di fascia alta, cosa che può penalizzarti un po ‘per non essere in una fascia specifica, sebbene ci siano terminali come il Oppo Find X2 Neo o il Xiaomi Mi 10 Lite la stessa cosa accade a loro. A suo favore può giocare il fatto di essere “lo strambo del recinto”. Vediamo le sue 5 chiavi.

uno. Design

Se c’è qualcosa che attira molta attenzione, è il minimalismo per cui LG ha scelto di posizionare le sue fotocamere posteriori, visto che non abbiamo un modulo per ospitare le fotocamere come nella maggior parte dei modelli odierni, stile Samsung Galaxy S20 o Huawei P40.

La parte posteriore è in vetro e ha una costruzione che potrebbe essere perfettamente in qualsiasi mercato di fascia alta. Le sue dimensioni sono 167,2 x 74,1 x 7,9 mm e un peso di grande successo di 180 grammi.

Alla mano si sente davvero bene, poiché la sua forma e il peso aiutano molto a renderlo confortevole. Anche le finiture di cui parlavo prima aiutano molto in questo senso, anche se l’unica cosa che possiamo considerare poco ergonomica è che si tratta di un bel terminale. alto con quasi 17 centimetri.

Due. LG Velvet: display

Il pannello che LG ha scelto per il LG Velvet è di tipo P-OLED da 6,8 pollici e risoluzione 2.400 x 1.080 pixel, con l’88,6% della parte anteriore per lo schermo e una densità di 396 pixel per pollice.

Partiamo dal fatto che si tratta di uno schermo curvo sui lati che non aggiunge nulla alla visualizzazione dello stesso. Inoltre, penalizza gli angoli di visuale. Per il resto il pannello è di alta qualità, con un buon trattamento del colore, una nitidezza più che sufficiente e un contrasto elevato.

Questo LG sembra aver optato per la soluzione più “vecchia” di posizionare la fotocamera anteriore, perché mentre i suoi diretti rivali posizionano questa fotocamera in un buco nello schermo, il LG Velvet si smonta mettendo una tacca nella parte centrale superiore.

3. Hardware e software

Dentro abbiamo una vecchia conoscenza di Qualcomm di cui abbiamo già parlato e con una riflessione costosa prima di sapere come va nel LG Velvet, è un processore di fascia media con potenza su tutti e quattro i lati.

  • Qualcomm Snapdragon 765G come processore.
  • 6/8 GB Memoria RAM.
  • 128 GB archiviazione espandibile tramite microSD.
  • Adreno 620 GPU.

Lui LG Velvet si comporta davvero bene in ogni situazione, rasentando le prestazioni di fascia alta se non fosse per il livello di personalizzazione di LG UX 9, che è molto pesante ed è ciò che appesantisce l’agilità che contraddistingue il processore.

Ciò non significa che, con giochi impegnativi, con molto multitasking o con applicazioni di prim’ordine, il telefono abbia un problema. Al contrario, dal momento che li muove con una facilità degna di terminali di portata superiore.

Il problema arriva nelle transizioni o nel movimento dello strato in cui in alcune occasioni compare un leggero lag che peggiora la sensazione di reale agilità del terminale.

Il lettore di impronte digitali si trova sullo schermo ed è abbastanza veloce e preciso, sebbene non sia uno dei migliori attualmente in commercio. È un peccato che non abbiamo il riconoscimento facciale, qualcosa che è davvero scioccante per me a questo punto e più in un dispositivo che vuole competere nella gamma premium.

La batteria è 4.300 mAh con il sistema Ricarica rapida da 25 W e ricarica wireless rapida da 9 W.. In autonomia il LG Velvet Si arriva facilmente al giorno di utilizzo e che può raggiungere perfettamente un giorno e mezzo di autonomia con circa 7 ore di schermo attivo.

Quattro. LG Velvet: fotocamere

Nelle sue lenti posteriori abbiamo le seguenti specifiche:

  • Sensore principale 48 MP e apertura focale 1,8
  • Ultra grandangolare 8 megapixel e apertura focale 2.2.
  • Sensore di profondità 5 MP e apertura f / 2.4.

Nella fotografia, in questo caso in buona luce, è la sezione in cui si nota di più se ricorda un telefono di fascia media, perché le foto risultano leggermente sovrasaturate e con un dettaglio che potrebbe essere alquanto migliorato.

Nelle foto notturne si comporta in modo dignitoso, con un rumore abbastanza ben controllato e un livello di dettaglio che si potrebbe arrivare a pensare che sarebbe peggio di quello che realmente è. Inoltre, il bilanciamento del bianco lo gestisce abbastanza bene, considerando che i pit notturni tendono a proiettare molti colori giallastri.

Lui sensore anteriore 16 megapixel e apertura focale 1.9 hanno dettagli e colori abbastanza corretti, con una modalità ritratto abbastanza migliorabile in termini di nitidezza.

5. Prezzo e conclusioni

La conclusione principale da cui traiamo LG Velvet è che è un terminale con pretese ma che resta a metà strada. Vale a dire, è un dispositivo che per design, schermo e potenza potrebbe competere con terminali di fascia più alta, ma poi dettagli come la fotocamera e il fatto che non abbia un sensore di sblocco facciale, ci fa tornare alla riflessione all’inizio di questo paragrafo è corretto.

Il suo prezzo di 699 euro Può sembrare troppo e di più per un terminale che ha bisogno di essere conosciuto, che arriva da un brutto momento per il brand nel mondo degli smartphone e, soprattutto perché ci sono terminali che possono fare danni reali a parità di prezzo, soprattutto da Il vero me, Oppo o Xiaomi.