NVIDIA ha recentemente annunciato le sue nuove schede grafiche con architettura Ampere per laptop. L’azienda ha apportato modifiche alle sue soluzioni per laptop. Hanno deciso di rimuovere i modelli Max-Q e Max-P per semplificare le cose per gli utenti. Ma in aggiunta NVIDIA vuole che l’utente abbia tutti i dati, quindi richiede ai produttori di laptop di mostrare il TGP.

NVIDIA richiede ai produttori di laptop di indicare il GPU TGP

La situazione del mercato hardware per computer per quest’anno sarà davvero drammatica. Troviamo difficile trovare sul mercato schede grafiche di fascia alta a prezzi ragionevoli. Inoltre, sono stati annunciati aumenti di prezzo per SSD, RAM e schede madri, oltre a quelli registrati nella grafica e nei processori.

Tornando al tema dei notebook con grafica NVIDIA, l’azienda richiede che venga visualizzato il TGP. Fondamentalmente chiedono l’indicizzazione della potenza grafica totale e delle frequenze di lavoro dell’RTX 30 Mobile. L’idea è che l’utente abbia tutti i dati prima di acquistare un nuovo laptop.

A questo proposito NVIDIA aveva indicato: “Incoraggiamo vivamente gli OEM a elencare questi dati”. Sfortunatamente Dell (Alienware), ASUS e MSI non mostravano questi dati. Poiché alcuni produttori non hanno tenuto conto di questa richiesta, ora sarà obbligatoria. Gigabyte e lo stesso ASUS mostrano già questi dati. L’azienda europea Schenker fornisce ancora più informazioni, incluso lo stato Max-Q, così come la sua divisione aziendale XMG.

Chiediamo agli OEM di aggiornare le loro pagine dei prodotti con le funzionalità della tecnologia Max-Q per ciascun laptop GeForce, oltre a clock e alimentazione, che comunica le prestazioni previste della GPU su quel sistema.

Dichiarazione NVIDIA

Per darci un’idea del valore TGP, la stessa GPU può avere una variazione delle prestazioni fino al 30%. Quindi, NVIDIA è così insistente che i dati TGP vengano segnalati.

Fonte: VZ