NVIDIA vede le sue entrate ridotte a causa delle scarse vendite delle sue GPU

NVIDIA ha annunciato oggi quella che ha definito una selezione di risultati finanziari preliminari corrispondenti al secondo trimestre di quest’anno (secondo trimestre 2022).

Indicano che NVIDIA ha registrato un fatturato di circa $ 6,7 miliardi cosa significa un calo del 19% rispetto al primo trimestre dell’anno (Q2 2022), ma 3% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (Q2 2021).

La divisione Gaming di NVIDIA guida il calo delle entrate

Il calo dei ricavi è legato in particolare al calo degli affari schede grafiche per i giocatoriche è entrato $ 2,04 miliardi, che rappresenta un calo notevole rispetto ai dati precedenti. In particolare, per quanto riguarda il primo trimestre 2022, le entrate sono diminuite del 44%mentre rispetto al secondo trimestre 2022i ricavi sono stati ridotti del 33%. Sebbene la società indichi che ciò è dovuto al problemi macroeconomici è evidente che il declino minerario e i supplementi per gli utenti hanno molto a che fare con questo.

D’altro canto, Entrate NVIDIA legate ai data center ammontava a $ 3,81 miliardi, un aumento sequenziale dell’1%, e un generoso aumento del 61%. rispetto all’anno scorso.

“Le nostre previsioni di vendita dei prodotti di gioco sono diminuite considerevolmente con l’avanzare del trimestre. Poiché prevediamo che le condizioni macroeconomiche che influiscono sulle vendite continueranno, abbiamo adottato misure con i nostri partner di gioco per adeguare i prezzi del canale e l’inventario”, ha detto Jensen Huang fondatore e CEO di NVIDIA.

“NVIDIA ha ottimi prodotti e una posizione per guidare mercati grandi e in crescita. Mentre affrontiamo queste sfide, rimaniamo concentrati sull’opportunità unica di reinventare l’informatica per l’era dell’IA”.

“Gli oneri significativi sostenuti nel trimestre riflettono gli impegni di acquisto a lungo termine che abbiamo preso in un periodo di carenza di componenti critici e la nostra attuale previsione di incertezza macroeconomica”, ha affermato Colette Kress, vicepresidente esecutivo e direttore finanziario di NVIDIA.

“Riteniamo che il nostro profilo di margine lordo a lungo termine sia intatto. Abbiamo rallentato la crescita dei costi operativi, bilanciando gli investimenti per la crescita a lungo termine e gestendo la redditività a breve termine. Abbiamo in programma di continuare a riacquistare azioni, poiché prevediamo una forte generazione di cassa e crescita futura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.