Western Digital annuncia un aumento di prezzo per le sue unità di archiviazione SSD

Nessuno se lo aspettava [ironia] ed è quello il proprio Western Digital  ha annunciato che tutte le sue unità di archiviazione SSD e tutti i prodotti che utilizzano chip di memoria 3D BiCS NAND aumenteranno immediatamente di prezzo.

Questo annuncio arriva dopo che è stato rivelato la perdita di 6,5 Exabyte nei chip di memoria Flash NAND 3D dopo essersi verificato una contaminazione nella tua catena di produzione. Questa perdita rappresenta il 13% della sua produzione totale per il trimestre in corso (Q1 2022).

Proprio quello stesso giorno, l’analista di mercato TrendForce ha parlato, indicando che si aspettava che ciò avrebbe fatto aumentare i costi di qualsiasi dispositivo SSD o NAND Western Digital / Kioxia (Toshiba) fino al 10 percento anche se hanno indicato che questo aumento di prezzo si sarebbe riflesso nel prossimo trimestre (Q2 2022), ma si vede che c’è una corsa per recuperare il denaro perso e Western Digital ha già annunciato l’aumento dei prezzi ai propri clienti.

Per ora questo aumento di prezzo non incide direttamente sul prezzo di acquisto reale, in teoria dovrebbe interessare le nuove unità che stanno arrivando sul mercato anche se in un mercato in cui sono sempre più richiesti margini di profitto più elevati, non sapremo davvero quanto o quando inizieranno gli aumenti di prezzo.

attraverso: Digitimes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.